In offerta!

Le sette innocenti frodi capitali della politica economica – Warren Mosler

14.90 12.00

Le sette innocenti frodi capitali della politica economica altro non sono che degli errori di comprensione teorica e di agire pratico che danneggiano l’esistenza della quasi totalità della popolazione mondiale, impedendo la prosperità e la felicità umana.
Mosler dimostra la falsità delle seguenti convinzioni degli economisti ordo liberisti:
“1. Il governo deve aumentare i fondi attraverso tasse o prestiti per potere spendere. In altre parole, la spesa governativa è limitata dalla capacità del governo di tassare o contrarre prestiti”.
2. Con i deficit del governo stiamo lasciando l’onere del debito a nostri figli.
3. I deficit di bilancio del governo portano via i risparmi.
4. La Previdenza Sociale è finita.
5. Il deficit della bilancia commerciale è uno squilibrio insostenibile che porta via lavoro e produzione.
6. Abbiamo bisogno di risparmi per procurare fondi per gli investimenti.
7. E’ un male che deficit più alti comportino tasse più alte domani.”

Tutto falso. Al contrario, dice Mosler: “Si tratta … di un anacronismo: i titoli di Stato avevano senso con il gold standard, perchè servivano ad evitare che la gente incassasse direttamente l’oro. Adesso sono, a tutti gli effetti, non necessari.”

https://it.wikipedia.org/wiki/Warren_Mosler

Categoria: Tag:

Descrizione

le-sette-innocenti-frodi-capitali-della-politica-economica

Titolo: Le sette innocenti frodi capitali della politica economica
Autore: 
Warren Mosler
Editore: Edizioni Arianna
Pagine: 184
Prezzo: 14,90
ISBN: 978-88-89943-93-9
Luogo di pubblicazione: Geraci Siculo
Anno pubblicazione: 2012