TERNU DIU, FILIPPO DI FRANCISCA

13.00

Categoria:

Descrizione

Titolo: Ternu Diu
Autore: Filippo Di Francisca
Editore: Edizioni Arianna
Pagine: 200
ISBN: 978-88-99981-19-8
Prezzo: 13,00
Luogo di pubblicazione: Geraci Siculo
Anno di pubblicazione: 2017

“Mi definisco uno spirito libero – dice il poeta – non mi formalizzo nell’espressione dei miei pensieri, i miei sentimenti sono liberi come ali spiegate al vento. Scrivo in lingua e in vernacolo locale, la mia vera passione è il romanzo. Nelle mie poesie parlo della vita in tutte le sue forme, mettendo in risalto la natura, la luna, il sole, l’amore per i bambini, per i poveri, i barboni, gli oppressi e la tragedia delle terre sfortunate, mettendo in risalto l’uomo e spesso quanto Dio ci è vicino. E chissà se scrivere è un disegno divino che spesso ignoriamo?”

Ternu, Ternu Diu!
Ì na prighiera v’ haiu a fari, / ma primu vulissi ragiunari.
Sugnu cunfuso, sugnu cuntenti, / ma di stu munnu un ni capisciu nenti!
Quannu viu ciànciri la genti,/ li malatii li sofferenze affliggiri mi fanno.
Guardu a natura ca è tantu bella, /guardu i carusi, i picciriddi poviri nnuccenti / specie chiddi ca un hanu nenti.
L’umanità è fatta di tanti culura. / Ma appartieninu tutti a stessa natura.
Tutti Diu li crià / pua assiemu l’ammiscà.
Guardu lu munnu di tutti li lati, / tanti genti, ca un hanu nenti, /ci manca u manciari, ci manca l’acqua, / sulu na cosa hanu a surgenti: / li lagrimi di poviri nnuccenti.