In offerta!

L’inganno e la sfida, di Antonino Galloni

15.00 12.00

Descrizione

Titolo: L’inganno e la sfida.
Dalla società post-industriale a quella post-capitalistica 2019: le ragioni di una crisi finanziaria
Autore:
Antonino Galloni
Editore:
Edizioni Arianna
Pagine:
168
Prezzo:
€ 15,00
ISBN:
978–88–99981–43–3
Luogo di pubblicazione:
Geraci Siculo
Anno pubblicazione:
2018

Con il pieno esercizio della sovranità monetaria pubblica, la netta separazione tra finanza e credito (rafforzata dalla tracciabilità delle finalità produttive dei prestiti), la gestione dei titoli pubblici a interessi nominali negativi e l’istituzione di agenzie di rating adeguate alle esigenze dei risparmiatori ed al rispetto dei bilanci, le due istituzioni in crisi – lo Stato e la banca – ritroverebbero le condizioni di un loro pieno utilizzo nell’interesse generale della comunità. [pag.128]

L’autore sostiene che, dopo gli anni ’60, l’umanità abbia superato la scarsità di beni materiali che aveva caratterizzato la sua Storia e, infatti, con lo sganciamento della moneta dall’oro, avvenuto nel 1971, si sarebbe potuta aprire una nuova era di abbondanza e benessere. Invece, l’umanità non coglie tale occasione e si trova a districarsi in un’artificiosa scarsità di mezzi monetari: dagli anni ’80 in poi, la situazione sociale e finanziaria risente di tale assurdità, ma ancora manca una classe politica in grado di risolvere il problema guardando soluzioni nuove. Galloni, allora, le indica concretamente: per lo Stato, per le Banche, per la moneta non a debito, per il passaggio ad una società possibile e più giusta che egli definisce “non capitalistica”.

Indice:
Prefazione, di Roberta Lasi
Introduzione, L’inganno e la sfida: l’intento principale; Perché una grande crisi a 90 anni dal 1929; I limiti dell’economia.
CAPITOLO 1, La tripla economia: profitto, mutualità, dono; 1.1.Premessa; 1.2.Economia del profitto, capitalistica e non; 1.3.Mutualità; 1.4. Dono e gratuità; 1.5.Crisi della domanda di lavoro: dalla società post-capitalistica ai nuovi paradigmi; 1.6. Il concetto di inflazione nascosta; 1.7. L’alternativa delle piccole e piccolissime imprese; 1.8. Il ruolo dello Stato e della pubblica amministrazione.
CAPITOLO 2, Moneta e mezzi di pagamento: dal 1971 ai nostri giorni; 2.1. Breve storia dei mezzi di pagamento in Italia, USA e Inghilterra dopo la svolta del 1971; 2.2. Gli anni degli alti tassi di interesse (1981-1992); 2.3. Il ritorno al capitalismo finanziario,1992-2001: 63 anni (esatti) dopo la crisi del 1929; 2.4.Il capitalismo ultra finanziario (2001-2008); 2.5. Il capitalismo ultra finanziario collateralizzato, dopo la crisi del 2008.
CAPITOLO 3, Una moneta per ogni esigenza; 3.1. Breve storia della moneta europea dagli albori al Q.E.,il fantasma delle O.M.T.; 3.2. Moneteemergenti, crisi del dollaro, rapporti FED-BCE alla fine della gestione Draghi; 3.3. Le nuove potenze industriali; 3.4.Post-industrialismo e post-capitalismo.
CAPITOLO 4, Le prospettive per l’umanità; 4.1. Sulla strada del superamento della moneta; 4.2. Fasi transitorie molto promettenti; 4.3. Oltre gli Stati nazionali e le banche o un ritorno ad essi?; 4.4. Una politica per l’immigrazione.
Bibliografia di riferimento al testo.